02 ottobre 2017

I corpi europei di solidarietà

Uno dei dossiers più interessanti attualmente monitorati dall’ufficio Hospitality Europe è quello relativo all’approvazione di una normativa comunitaria per sostenere le attività dei “corpi europei di solidarietà”. Si tratta di un nuovo strumento dedicato ai giovani di età compresa tra i 18 ed i 30 anni che desiderano svolgere un’esperienza di volontariato o lavoro nell’ambito di progetti destinati ad aiutare comunità o popolazioni in Europa. I giovani interessati a tale opportunità possono già registrarsi gratuitamente presso un portale web della Commissione Europea. I giovani iscritti potranno in seguito essere selezionati da enti pubblici o privati impegnati nel settore sociale ed assistenziale cha abbiano ottenuto un finanziamento europeo per la realizzazione di un progetto di tipo solidale. Tali progetti possono riguardare anche l’assistenza alle persone disabili, ai richiedenti asilo o alle persone senza fissa dimora. Per tali motivi l’ufficio Hospitality Europe sta già sensibilizzando e divulgando nelle Province europee le informazioni utili su questa nuova opportunità, che potrebbe facilitare la mobilità dei giovani collaboratori nelle strutture dell’Ordine e delle Suore ospedaliere, così come l’accoglienza di giovani volontari provenienti dallo stesso territorio in cui si trovano le opere assistenziali.
Il Parlamento ed il Consiglio europeo intendono approvare in via definitiva la proposta di Regolamento entro la fine dell’anno. Il dr Galasso illustrerà pertanto la nuova normativa ed i suoi punti chiave nell’ambito della riunione di lavoro con i referenti delle Province in calendario a Roma nel mese di dicembre.